welcome to

AdventurePhotomodels


Young Miniatures resin kit 1:10 scale model - Flying Tigers Pilot
Young Miniatures resin kit 1:10 scale model - Flying Tigers Pilot

......ovvero l'arte del modellismo raccontata  attraverso il linguaggio fotografico in un mondo senza tempo e confini, solo fantasia e creatività per sublimare la realtà e  stimolare nuove esperienze modellistiche.

Boeing F/A 18-E - Trumpeter kit (full customized) 1:32 scale model
Boeing F/A 18-E - Trumpeter kit (full customized) 1:32 scale model

f/a 18e trumpeter kit 1:32 scale model (full customized) slide gallery:


focus: f-15 ds "improved baz"

G.W.H. kit (correct version) 1/48 scale model (full customized)

mwp (metal work panels) finiture & details legenda:

context: 1/48 Noy's military israeli airfield uhd 3D display:


editoriale :

luglio  2018

Milano, luglio 2018

Caldo, caldo e ancora caldo!

Ragazzi l'estate è finalmente arrivata ed il caldo anche.

Beati coloro che possono già andare per lidi assolati ed acque cristalline o verdi monti per rinfrescarsi un poco.

Qui possiamo solo sognare una bella vacanza magari in compagnia della  modella che controlla lo stato avnzamento lavori del progetto "Red 8".

A proposito del "Red 8", voglio anticipare che, salvo intoppi o aumento infernale della temperatura, la conclusione di questo studio dovrebbe coincidere con la fine del mese .

Altra importante notizia ( modellistica) è rappresentata dalla prossima conclusione della seconda parte del progetto " American Chopper " per la serie dei modelli dedicata alla guerra in Vietnam con l'assemblaggio dello Hughes OH-6A Cayuse  della Dragon in scala 1:35

Due parole infine per la serie "Dangerous curves":  simpatici modelli di ragazze in resina spesso prodotte in edizione limitata ed in scala 1:24, 1:32 o 1:35. Oltre a costituire soggetti utili ed interessanti per esercitarsi sull’assemblaggio e pittura dei figurini (tecnica piuttosto complessa), rappresentano una preziosa fonte di ispirazione fotografica ed artistica per il nostro sito.

Erika (quella della foto qui accanto) sarà la nostra prima “ cover girl “ che ci accompagnerà nella presentazione delle novità del sito oppure alla presentazione delle gallerie fotografiche dedicate all’ultimazione di un progetto.

Per il momento è tutto.

Il team di adventurephotomodels 

 

contents:

Green Stuff Word:

chameleon metal paints

colorshift metal set 1

Milano, luglio 2018

Ho finalmente testato il set n 1  ColorShift Metal distribuito dalla Green Stuff Word.

Ho preferito acquistare il set n.1 in quanto contenente i colori primari dell'ossidazione del metallo e dunque perfettamente adattabili a tutte quelle occasioni modellistiche che richiedono particolari sfumature cangianti, come appunto le ossidazioni del metallo che variano a seconda delle temperature di calore.

Sono sei flaconcini di colore acrilico già dotati di sfera per la miscelazione (ottimo).

Il test che ho eseguito, (dettaglio di una turbina Allison T63-A-5A) sul modello in fase di completamento Hughes OH-6A Cayuse, mi ha veramente soddisfatto ed il risultato finale è stato del tutto convincente. 

Il prodotto viene sicuramente consigliato.

Un test completo verrà eseguito a breve su parti dei propulsori del B-25 Mitchell  in fase di realizzazione in  MWP (Metal Work Panels).

I risultati migliori, a detta delle istruzioni, si ottengono dando sulla superficie interessata, un fondo di nero lucido o satin ( a seconda dell'esigenza) e poi, una leggera spuzzata di colore con l'aeropenna.

 

In questo caso, volendo semplicemente testare il prodotto su una piccola area (scarico della turbina) ho preferito utilizzare dei pennelli  e procedere con la classica tecnica di colorazione ed il risultato (non definitivo) è quello che potete notare nell'immagine qui accanto. Sono visibili i riflessi di diversa colorazione che cambiano a seconda della posizione dell'oggetto colorato.

Come ho accennato all'inizio, l'impiego di questi particolarissimi colori "camaleontici" è nel modellismo (aeronautico) piuttosto modesto ma a volte, risulta veramente utile ed interessante quantomeno, per la comodità di non dover ricreare miscele che comunque non potranno mai cambiare sfumatura a seconda dell'angolazione visuale per la composizione proprietaria del colore utilizzata dalla Colorshift e studiata appositamente per ottenere gli effetti cromatici metallici.

A presto pubblicherò il risultato del test (ad aerografo) che sarà esguito su un modello rivestito in metallo (Aluminum metal tape) debitamente pre-trattato con primer nero (Alclad II o Tamya).

Al momento è tutto, non mi resta che complimentarmi con Green Stuff World  e come sempre, salutarvi con l'augurio di un buon modellismo a tutti.

Giorgio

 


Master Box kits 1:24 scale models

dangerous curves series !


Mercedes Benz /mc laren slr

CMC model 1:18 scale (limited edition):


PlusModel (Limited Edition) 1:72 LOCKHEED EC-121 P "WARNING STAR"   BU.No. 141325 VW-13, NAS PATUXENT RIVER 1962
PlusModel (Limited Edition) 1:72 LOCKHEED EC-121 P "WARNING STAR" BU.No. 141325 VW-13, NAS PATUXENT RIVER 1962

- vintage series -

lockheed-canadair cf-104 "starfighter"

version :   417 SQN COLD LAKE ALBERTA 1970

- MWP (Metal Work Panels) project -

it seems of metal because it's of metal (aluminum tape)

Il progetto "Starfighter" nacque circa due anni fa, nel 2016 e fin da subito,  dopo essermi adeguatamente documentato e scelto la versione, ho avuto ben chiara la rappresentazione del modello che avrei assemblato e rivestito con il nastro di alluminio ultrasottile ed autoadesivo.

Per prima cosa, ho cercato tutti gli accessori che avrei in seguito utilizzato per realizzare il progetto come me lo ero immaginato e, quando finalmente ho avuto tutto il materiale, ho incominciato questa splendida avventura.

Non è stato per nulla facile anzi, proprio il contrario.

Se il kit Italeri non ha presentato particolari difficoltà, tutt'altro discorso meritano gli accessori ( tantissimi) e le parti autocostruite (diverse). Attenzione, cura ed anche un pizzico di......fortuna si sono rivelati ingredienti indispensabili ( ed i modellisti questo lo sanno fin troppo bene) per ottenere un risultato finale secondo le proprie aspettative.

La palma d'oro per la difficoltà spetta comunque a pieno titolo, alla procedura MWP (Metal Work Panels): oltre ai requisiti sopra citati,  si dovranno aggiungere molta pazienza,  disponibilità (enorme) a ripetere lavori fino al raggiungimento del corretto rivestimento del metallo su tutte le parti interessate e predisposizione anche all'eventuale insuccesso senza dimenticare il costo in termini di tempo (dedicato alla attività propedeutica del rivestimento vero e proprio, ovvero, lavaggio, clonazione e taglio dei pannelli) e denaro dei materiali indispensabili per eseguire la procedura ( mi riferisco in particolare ai film autoadesivi per la clonazione di pannelli anche grandi, ai nastri metallici con film di protezione, alle pitture a base di olio e resina per effettuare i lavaggi sulle parti interessate ecc.).

Anni di tecnica, conoscenza dei materiali, dei rimedi su errori che sicuramente possono capitare (anche di frequente) e soprattutto di esperienza si sono rivelati indispensabili compagni di avventura.

Nondimeno, la procedura MWP o più semplicemete la tecnica di rivestimento metallico di un aeromodello in plastica o resina, resta per quanto mi riguarda, una alternativa interessante ed esclusiva nella rappresentazione di modelli storicamente ultimati in NMF (Natural Metal Finish) che mi sento di consigliare spassionatamente ad ogni modellista interessato o anche solo curioso di provare sul proprio modello dei sogni, magari cominciando con un soggetto meno impegnativo e................costoso!.

Kit: ITALERI  1:32 scale model based  ( full customized )

context: Noy's modern hangar Uhd 3D display 1:32 (customized)


'nam series:

bell huey uh-1d & oh-6a cayuse project:

- prima parte -

Bell uh-1d huey iroquois - dragon kit (2007) 1/35 scale model, version: "Soc Trang Tigers" 121st AHC, Soc Trang. Vietnam 1969

 Milano, marzo 2018

 Salve ragazzi,  tra un lavoro e l'altro, ho rimesso mano al progetto "American Chopper" dedicato alla 'Nam Series" parcheggiato da diversi mesi.

Ho quasi ultimato la parte interna: ho aggiunto le fotoincisioni Eduard e le parti in resina della CMK.

Come anticipazione posso dirvi che questo progetto prevede l'assemblaggio di un Bell Huey UH-1D  e di un OH -6A Cayuse due kit targati Dragon in scala 1:35 e supercorredati di dettagli Eduard e CMK (motori ed interni).

I kits in questione, sono molto datati e dunque testimoni dell'epoca in cui vennero prodotti (primi anni novanta) circa venticinque anni fa,  sicchè meritevoli di molta attenzione , cura e lavoro di preparazione.

Ho assotigliato con la fresa elettrica,  alcune parti (ove la plastica era veramente eccessiva) e leggermente carteggiato le rivettature in positivo (troppo evidenti e non in scala) riportando il tutto a valori (secondo il sottoscritto) più accettabili.

Non va neppure sottaciuta l'ulteriore incognita determinata dall'inserimento delle parti opzionali in resina della CMK e riguardanti zone vitali del modello (interni, vano motore, apertura del muso con reparto radio ecc) che hanno richiesto un paziente lavoro propedeutico   all'adattamento dei sets sopra citati..

Ho aperto l'accesso (porta) di sinistra ( non previsto nel modello originale) ricostruendo e dettagliando la parte interna.

Non mancherà la presenza  di  figure  per animare la rappresentazione  che avrà per oggetto,  il recupero di alcuni soldati (uno di loro, ferito) grazie al kit prodotto dalla MB "Head for the "Huey""  al rientro nella base.

L'ambientazione sarà curata dalla Noy's 3D Display ed adattata alle necessità progettuali.

Ah, quasi dimenticavo, la foto ( targhetta ) qui a fianco, riproduce un' affascinante " Pin Up " in sella, neanche a dirlo,  ad un classico "chopper" e mi è sembrato dunque  giusto e corretto,  personalizzare  il mio modello con un poster accattivante  sicuramente in linea con il nome del progetto.

Per il momento è tutto e come sempre auguro a tutti un ottimo modellismo.

Giorgio.


- seconda parte -

Hughes OH-6A "Cayuse" - Dragon kit 1:35 scale model version: C Troop (Air), 16th Cav (Dark Horse), Vietnam 1972

preview mock-up gallery:


progetti & Studi  2018 :

MWP (Metal Work Panels ) Project "Lady Lil"

Kit: HK Models 1:32 scale model  (full customized & processed )

version: "Lady Lil" 498thBS " Falcons", 345th Bomber Group  "Air Apaches ", 5th AF, Philippines May 1945

Roy Grinnell: Raid on the China coast

 courtesy of the author and owner of the work Roy Grinnell : B-25-J  "Lady Lil " 498 th Bombers Group "Falcons" - Raid on the China Coast
courtesy of the author and owner of the work Roy Grinnell : B-25-J "Lady Lil " 498 th Bombers Group "Falcons" - Raid on the China Coast

Milano,  febbraio 2018,

Si tratta del progetto MWP (Metal Work Panels) più  impegnativo sino ad ora eseguito dal sottoscritto.

Basato sul meraviglioso kit della Hong Kong Models, kit che, peraltro completissimo,  è stato ulteriormente corredato di molti accessori  opzionali importanti.

Il progetto ha avuto inizio nel mese di settembre 2017 ma, per mancanza di tempo, non è ancora stato pubblicato il wip.

A breve, spero di colmare questo vuoto.

Posso solo anticipare che il kit della HK è semplicemente FANTASTICO,  sotto ogni punto di vista, completissimo di dettagli, cito, oltre 500,000 rivetti, incredibili dettagli sulle superfici, particolareggiato e superdettagliato il motore(i) Wright R2600 Cyclone così come il cockpit ed il vano bombe.

Le misure non sono propriamente contenute : apertura alare: 643 mm, lunghezza: 540 mm.

Come ho anticipato a proposito del progetto MWP, ho scelto una particolare versione : "Lady Lil" 498thBS " Falcons", 345th Bomber Group  "Air Apaches ", 5th AF, Philippines May 1945, quella superbamente ritratta nell'llustrazione di testata dall'artista Roy Grinnell che la ritrae durante un raid sulle coste cinesi con  finitura rigorosamente NMF (natural metal finish) anzi, metallica e pesantemente usurata.

Il progetto "Lady Lil" sarà dunque completato con il rivestimento metallico secondo la tecnica MWP e però, lavorata "a grezzo", ovvero non "tirata a lucido" ma, molto metallica naturale, usurata e vissuta come mostrano le rarissime foto che ho potuto reperire in rete.

Al momento,  terminate le parti interne,  la fusoliera è stata definitivamente chiusa e la procedura di rivestimento metallico è stata eseguita secondo la procedura standard.

All'esito della stessa, il modello è stato sottoposto ad una accurata lavorazione di super sottile abrasione ( lana d'acciaio "0000") per ottenere un delicato effetto setoso opaco ed al contempo, eliminare eventuali graffi o segni accidentalmente causati durante la lavorazione di applicazione e/o rifilatura dei pannelli di alluminio ( metal tape).

Al momento è tutto. Alla prossima e grazie per l'interesse.

Giorgio

Come ho anticipato poco sopra, benchè il modello sia super completo e dettagliatissimo,  ho voluto apportare ancora qualche modifica ed ulteriore dettaglio sia per replicare la versione scelta (non inclusa nel kit) con il set reso disponibile da Zotz decals e sia per offrire un grado di realismo ancora maggiore e penso che gli accessori scelti ben possanorealizzare queste aspettative.

 

Il set BigEd della Eduard riguarda parti del cockpit di cui ho pubblicato in questa sezione, qualche immagine, dettagli relativi alle torrette delle armi, compresa la postazione di coda, gli accessi e tutta la parte frontale dell'armamento.

 

HgW, azienda leadere del settore, ha messo a disposizione il proprio set di cinture realizzate a laser ed in microfibra per un realismo ancora superiore.

 

Eduard Brassin ha invece proposto in sostituzione degli originali pneumatici, una propria versione in resina e completa di dischi esterni ed interni finemente dettagliati.

 

A concludere, non poteva mancare il set dei carrelli in white metal della Scale Aircraft Conversions, indispensabile per compensare l'eventuale peso dovuto ai numerosi accessori (in resina e metallo), al set di pesi (piombini da ricarica) caricati sulla parte di prua per evitare "sedute"  ed infine, dal rivestimento del nastro metallico (MWP) che sarà applicato alla fine dell'assemblaggio del modello e che sicuramente andrà a gravare sul peso generale del modello, ragion per cui, un carrello di metallo e robusto, non poteva  che risultare la scelta migliore se non obbligata.

Per il momento è tutto. Spero di aggiornarvi a presto e per il momento, auguro a tutti , come sempre, un buonissimo modellismo.

Giorgio

SEGUI SUL FORUM STEP BY STEP,  TUTTO IL WIP E LA PROCEDURA MWP!

IN FASE DI AGGIORNAMENTO E RIORDINO GENERALE

mwp: panels processed:

Ecco le primissime immagini del B-25 J assemblato nella fusoliera e parzialmente rivestito con il film di alluminio ultrasottile ed auto adesivo.

Tutte le informazioni originali (rivetti, punzonature, linee dei pannelli, sportelli ecc.) contenute sul modello, come illustrato nella galleria fotografica sopra pubblicata, sono state accuratamente ritrascritte ed ulteriormente dettagliate .

Dopo aver concluso la procedura di rivestimento metallico, il modello è stato sottoposto ad un trattamento di " spazzolatura " ovvero una delicatissima carezza con il nastro di lana d'acciaio a grana "0000" per ottenere l'effetto setoso/opaco.

Le parti terminali non sono state ancora rivestite in attesa di essere completate con il resto del modello  ovviamente per ottenere una completa omogeneità  senza soluzione di continuità soprattutto su parti geneticamente  complesse come il canopy ed il muso (vano armi) eventualmente implicanti l'ausilio di stucco.


MWP (Metal Work Panels) Project: " Red 8 "

version:   8/JG 300, Juterbog-Waldanger-Germany,  July 1944  flown by Oblt. Kurt Gabler

Kit: Revell 1:32 scale model (full customized)

Bf 109 G-6 "Red 8" reference pic: immagine ad esclusivo scopo illustrativo e di riferimento storico. Le insegne e gli stencils sono molto deteriorati.
Bf 109 G-6 "Red 8" reference pic: immagine ad esclusivo scopo illustrativo e di riferimento storico. Le insegne e gli stencils sono molto deteriorati.

Il progetto Bf 109 G-6 "Red 8" rappresenta un'ulteriore occasione di riflessione sulla tecnica di rivestimento metallico MWP (Metal Work Panels).
In questo progetto, il mio obiettivo è rappresentato dal proporre un modello non già con "semplice" (si fa per dire)  finitura metallica, ma come appariva nella realtà, ovvero un Bf 109 G-6 completamente sverniciato o meglio "messo a nudo" , per guadagnare velocità nei confronti dei Mosquitos della RAF. (fonte:)  http://levbek.blogspot.it/2011/05/kurt-gablers-jg300-bf-109g-6-natural.html
Fatta questa debita premessa, è importante sottolineare che il modello non dovrà avere una bellissima quanto inutile finitura silver ma semplicemente, metallica  che è cosa affatto differente.
Il nostro modello,  mostra quindi un rivestimento base di alluminio grezzo,  con parti di differente tono più scuro o più chiaro.
Le insegne e gli stencils sono scoloriti ed in alcune parti, quasi irriconoscibili, un lavoro fatto con una precisa strategia, sottrarre peso della vernice anche a costo di sbiadire i propri segni distintivi.
Non così la banda rossa ed il " Red 8 " che, su metallo grezzo, balzano agli occhi e richiamano l'attenzione.
Dal punto di vista modellistico in senso costruttivo, il modello è stato dotato di numerosi ed importanti accessori opzionali che qui appresso andiamo ad indicare:

- Cockpit : Eduard Big ED (parti in fotoincisione) & Eduard Brassin (High detailed resin & pe set )
- Wheels bay, radiators ecc. : RB Productions & Eduard BigEd ( exterior parts )
- Wheels : Eduard Brassin set (resin parts)
- Undercarriage legs Bronze : Eduard Brassin set
- Bf 109 G ERLA Canopy: RB Productions ( pe detailed parts )
- German Machine Gun MG-131 (13mm): Air Master
- Daimler Benz DB 605 A ( 1475 cv ): Eduard Brassin ( High detailed resin & pe set )
- nose radiator correct part: QuickBoost resin part
- Radio compartment : Aires resin & pe set
- "Red 8" insigna : Montex mask


Questi accessori, hanno richiesto particolare attenzione e cura  nell'assemblaggio e nella integrazione con l'insieme di tutte le parti sostituite o corrette ma sicuramente, nel risultato finale, la differenza risulta del tutto evidente.
Sotto il profilo della procedura di rivestimento (MWP) con nastro di alluminio ultrasottile ed adesivo, valgono le seguenti considerazioni:
Preliminarmente,  ho steso un leggerissimo velo di primer sul modello con colore acrilico  Duralluminium e Metallo bruciato Valleyo Metal Color affinchè  i recessi e le parti difficilmente rivestibili con il nastro metallico si trovassero a lavoro ultimato, perfettamente integrate.
Terminato questo lavoro, ho proceduto con la tecnica base di clonazione dei pannelli e dunque con la scritturazione di tutte le informazioni raccolte con il lavaggio ad olio/resina Mussini.
Ho provveduto a completare tutte le rivettature e punzonature non presenti.
A lavoro ultimato, per eliminare eventuali graffi, segni ed impurità ho ripassato l'intero modello con la lana d'acciaio finissima e steso la crema polish per uniformare il tutto.
Con un panno morbido ho ripassato tutte le superfici fermandomi però al 30/40% del lavoro perchè non volevo tirare a specchio il modello ma, come accennato sopra,  ottenere un interessante aspetto opaco, metallo grezzo, appunto sverniciato.
Al momento è tutto, la conclusione al prossimo aggiornamento.

Grazie per l'attenzione e come sempre, un buonissimo modellismo a tutti.
Giorgio

MWP processed ( aluminum finiture ): turn on the links below

work in progress: actual status!


 

Grazie della visita e se hai piacere,  lascia un tuo commento, ci aiuterà a migliorare il sito:

 

Thanks  for your visit and if you like, leave your comment will help us to improve the site:

 

guest book:

e ricordati che, mentre un'avventura giunge al termine ,  un'altra  sta per cominciare......................

Hawker Typhoon Mk Ib - Airfix model kit 1:24 scale model (full customized)
Hawker Typhoon Mk Ib - Airfix model kit 1:24 scale model (full customized)

this site  is optimized for IPad, IPhone & Android

English Vietnamese Welsh Swedish Slovenian Serbian Romanian Polish Filipino Latin American Spanish Turkish Latin Ukrainian Slovak Lithuanian Latvian Indonesian Catalan Hebrew Hindi Icelandic Hungarian Finnish Chinese Traditional Chinese Simplified Korean Japanese Portuguese Italian French Spanish Arabic Dutch Danish Czech Croatian Bulgarian Brazilian Portuguese Norwegian Russian Greek German