auguri di buon anno 2018!

gennaio 2018


febbraio  2018

 Milano, febbraio 2018

Come preannunciato qualche tempo fa,  sono riuscito a portare a termine, nel dicembre 2017, il progetto MWP (Metal Work Panels) CF-104 Starfighter di cui potete vedere in questa stessa pagina, alcune anticipazioni.

Sto lavorando per pubblicare il più presto possibile, la definitiva galleria fotografica dedicata sia ai profili del modello che, alla contestualizzazione, rappresentata dal fotodiorama assemblato con  la riproduzione in alta risoluzione e 3D , dell'interno di un moderno Hangar in scala 1:32 e prodotto dalla israeliana Noy's Pines ( credo esistano anche scale inferiori).

L'effetto ottenuto, è veramente interessante ma per renderlo realmente gestibile e compatibile con le generose dimensioni del modello,  ho apportato personali modifiche al display aumentando del doppio, le misure standard.

 

Il risultato, ottenuto digitalmente con il ricorso ad un servizio esterno professionale (plotter), ha permesso di ricreare un'area veramente  realistica con dimensioni tali,  da potersi  muovere all'interno con il modello ed alcuni accessori ,  senza alcun problema sia dal punto di vista fotografico (posizionando le luci a piacimento)  che modellistico ( senza l'incubo di urtare  e/o danneggiare il modello per insufficienza di spazio di manovra) e dunque realizzare un servizio appropriato al progetto.

 

Il modello CF- Starfighter, viene rappresentato in una fase di transizione "post nucleare "  e dunque,  in completa manutenzione di alcune parti messe di proposito in evidenza, motore General Electric J-79GE 11/A in sostituzione, ala di sinistra in fase di manutenzione, vano paracadute di frenata posteriore aperto per sostituzione, vano per energia alternativa aperto per manutenzione e così per tutte le parti soggette a varie sostituzioni e/o manutenzioni ma soprattutto, data la precisa epoca storica di riferimento (anno 1970) di riarmo del cannone Vulcan M- 61 A (prima assente)  che infatti appare ora alloggiato nel suo vano.

E' importante sottolineare che il prodotto della Noy's Pines ( sorgente) è qualitativamente impressionante, ultra dettagliato e con colori realistici.

Con queste premesse,  dopo aver eseguito  alcune simulazioni al pc e test pratici, ho apportato alcune modifiche al prodotto originale adattandolo alle mie esigenze ovvero aumentando del doppio le misure delle tre fotogrfie HD applicando con un programma di fotoritocco,  l'effetto "mirroring" ed intervenendo con un  leggero aggiustamento nei tagli di congiunzione ed infine, abbassando un poco il viraggio sul magenta dell'originale ottenendo   un file digitale con le tre nuove misure pronto per essere stampato su carta fotografica  in alta risoluzione.

 

Il tutto, è stato portato in un centro specializzato in stampe e, dopo qualche ora, ho potuto ritirare il nuovo materiale riveduto e corretto pronto per essere utilizzato come fotodiorama.

Per quanto attiene al modello, o meglio al progetto realizzato con la tecnica MWP,  che dire,  è stato impegnativo ma estremamente interessante.

Sono molto soddisfatto e l'esperienza che ho avuto il piacere di ricevere nell'affrontare e concludere quest'avventura,  mi conferma ancora una volta, di procedere nella giusta direzione guardando ora con estrema fiducia,  ad altri progetti MWP,  altrettanto meritevoli di interesse e cura.

Alla prossima.

Giorgio

Aprile 2018

 Milano

Questo mese è partito alla grande!

Il progetto  "American Chopper" sta decollando anche se le difficoltà incontrate nell'assemblaggio del kit (  un  indomito trentenne ) non sono state poche.

In effetti, ho dovuto lavorare molto con stuccature e carteggio,  assottigliamento di molte parti e riduzione di rivettature completamente "fuori scala" ovvero troppo evidenti. Inoltre, l”aggiunta di accessori in resina CMK e di fotoincisioni Eduard, non ha certo agevolato il processo.

Al momento, sono soddisfatto del lavoro sin qui svolto e gia’ per la prossima settimana penso di completare il modello Huey H-1D.

In questo mese vorrei anche terminare il progetto "Red 8" ormai fermo da troppo tempo.

Al momento, mi sto divertendo molto con la pubblicazione di una nuova ed aggiornata galleria fotografica  di un vecchio modello che è tornato prepotentemente alla ribalta: P 47-D "Miss Fire".

Per il momento è tutto.

Buona navigazione a tutti.  Giorgio

 

 

 

 

Maggio 2018

Milano,  maggio 2018

Il mese si apre con la felice novità di aver terminato la prima parte del progetto "American Chopper"  ovvero,  l'ultimazione del  modello Bell UH-1D Huey  Iroquois proposto nel lontano 2007 dalla Dragon in scala 1:35.

Infatti il progetto in parola,  prevede nella sua seconda parte,  la presenza anche del piccolo ma temibilissimo   0H-6A "Cayuse" omnipresente durante il conflitto svoltosi nel Sud Est asiatico.

Il kit di quest'ultimo modello è proposto sempre dalla Dragon ed in scala 1:35 ed al pari dell' Iroquois, è stato opzionalmente corredato di numerosi ed interessanti accessori.

La terza ed ultima parte sarà invece dedicata alla contestualizzazione dei modelli con  la presenza di figure ed una evocativa immagine della "location"  specifica (Vietnam).

Ora però, è giunto il tempo di rimettere mano ed ultimare il progetto MWP "Red 8 "  ovvero il mitico  Me Bf 109 "Gustav 6" in finitura natural metal  di Kurt Gabler.

Per il momento è tutto, buonissima navigazione ed un ottimo modellismo a tutti .

Giorgio

 


COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

RIPRISTINO COMPLETO DELLE IMMAGINI OSPITATE SUI FORUM DA PARTE DI PHOTOBUCKET!

 

Con una laconica ma diretta mail, è pervenuta l'ufficiale comunicazione da parte del browser di hosting image Photobucket,  del ripristino (verificato) di tutte le immagini ospitate da terze parti (forum) compreso il nostro, in precedenza oscurate con un provvedimento del tutto unilaterale quanto discutibile .

Non possiamo che prendere atto di questa ( seppur tardiva ) decisione strategica più che giusta e meritevole di tutta la nostra approvazione ed attenzione.

Il nostro sito ha  collaborato sin dalla propria creazione ( 2011 ) con Photobucket quale browser di hosting images ( servizio veramente eccellente sotto tutti i profili ) e nonostante quanto è accaduto la scorsa estate (unilaterale oscuramento delle immagini ripristinabili solo a patto di un elevato quanto ingiustificato esborso),  ha sempre confidato in un cambio di tale decisione restando in attesa che i tempi fossero maturi ed ora, eccoci finalmente alla svolta!

Gli archivi fotografici costruiti con spendita di diverso tempo e pazienza, sono stati tutti ripristinati e resi  disponibili a chiunque abbia interesse a consultarli a costo zero come in precedenza.

Ora è possibile ed anche probabile riconsiderare una eventuale ripresa della nostra collaborazione ( valutata anche la proposta di nuovi piani tariffari  effettivamente più vantaggiosi  ) e ritengo, anche di molti altri utenti in fondo, bisogna sempre dare una seconda possibilità .

Giorgio

 

 


giugno 2018

the flying tigers pilot:

Young Miniatures kit 1/10 scale model

Milano,  giugno  2018

 

 Ebbene sì, anche il sottoscritto ha ceduto al fascino dei mitici busti proposti dalla Young Miniatures: nell'immagine qui accanto, il busto che ho quasi terminato, si riferisce ad un pilota delle "Flying Tigers"  ovvero "Tigri Volanti"  con cui veniva identificato il 1st American Voluteer Group,  gruppo aereo ( tra cui il mitico Curtiss P 40) inviato dagli Stati Uniti d'America nella Cina Nazionalista per fornirle un aiuto materiale nella guerra contro il Giappone,  durante la Seconda guerra mondiale.

Per quanto riguarda il kit proposto dalla Young Miniatures in scala 1/10,  devo semplicemente aggiungere che è superbamente rifinito in resina e super dettagliato: un vero piacere lavorarlo e dipingerlo.

I  pochi pezzi da assemblare si incastrano senza problemi. Per i colori mi sono avvalso dei Valleyo ModelColor acrilici in cinque tonalità diverse per l'incarnato ed avvalendomi del colore mix olio/resina Mussini per le ombreggiature a lavaggio a secco.

Le luci sono state create con il set Flesh Paint della scale 75 ( acrylic colors)

La colorazione è stata data  con aerografo solo come base sul busto (giacca e casco ) ed a pennello (Winsor & Newton) Series 7 a tratto finissimo e fine per i dettagli e la rifinitura.

Gli occhi e  le lenti degli occhiali, sono stati rifiniti con il Future (wax) per ottenere un effetto maggiormente luminoso e realistico.

A lavoro ultimato, ovvero a brevissimo, , sarà pubblicata  una piccola galleria dedicata.

Per il momento è tutto.

Giorgio

 

un'idea realmente fiammeggiante realizzata direttamente dal:

corpo nazionale dei vigili del fuoco: squadra antincendi aeroportuale


luglio  2018

Milano, luglio 2018

Caldo, caldo e ancora caldo!

Ragazzi l'estate è finalmente arrivata ed il caldo anche.

Beati coloro che possono già andare per lidi assolati ed acque cristalline o verdi monti per rinfrescarsi un poco.

Qui possiamo solo sognare una bella vacanza magari in compagnia della  modella che controlla lo stato avnzamento lavori del progetto "Red 8".

A proposito del "Red 8", voglio anticipare che, salvo intoppi o aumento infernale della temperatura, la conclusione di questo studio dovrebbe coincidere con la fine del mese .

Altra importante notizia ( modellistica) è rappresentata dalla prossima conclusione della seconda parte del progetto " American Chopper " per la serie dei modelli dedicata alla guerra in Vietnam con l'assemblaggio dello Hughes OH-6A Cayuse  della Dragon in scala 1:35

Due parole infine per la serie "Dangerous curves":  simpatici modelli di ragazze in resina spesso prodotte in edizione limitata ed in scala 1:24, 1:32 o 1:35. Oltre a costituire soggetti utili ed interessanti per esercitarsi sull’assemblaggio e pittura dei figurini (tecnica piuttosto complessa), rappresentano una preziosa fonte di ispirazione fotografica ed artistica per il nostro sito.

Erika (quella della foto qui accanto) sarà la nostra prima “ cover girl “ che ci accompagnerà nella presentazione delle novità del sito oppure alla presentazione delle gallerie fotografiche dedicate all’ultimazione di un progetto.

Per il momento è tutto.

Il team di adventurephotomodels 

 

agosto 2018

happy summer 2018 to all!

'Nam Series:

"american chopper" project part II

hughes OH-6A Cayuse Dragon kit 1:35 scale model (1993)

version: E-Troop, 1/9 Cav, 1st Cav:Div. (AM) Lai Khe, Vietnam 1970

 Milano, agosto 2018

Temperatura bollente,  afa , umidità e zanzare: ci avviciniamo sempre di più al clima tropicale giusto per entrare in sintonia con quello del Vietnam, scherzo naturalmente!

Siamo in chiusura per la pausa estiva e con molta felicità, sono riuscito a concludere la seconda parte del progetto "American Chopper"  una sorta di rivisitazione ed omaggio  alla infaticabile attività svolta dai protagonisti assoluti del conflitto in Vietnam, ovvero, gli elicotteri  e per conferire  un piccolissimo ma particolare tributo a tutti gli equipaggi  degli “ american chopper “.

La seconda parte del progetto in esame, prevede l'assemblaggio del minuscolo ma temibilissimo Hughes OH-6A Cayuse propostoci dalla Dragon nel lontano 1993  in scala 1:35

Il team di  APM.

 con l'ausilio dei set completi CMK per il comparto motore   (turbina Allison T63-A-5A) pannelli di chiusura del vano motore, parte finale della fusoliera, cannone automatico a sei canne M61 e varie altre parti, tutte rigorosamente realizzate in finissima e super dettagliata resina nonchè del set di dettaglio in fotoincisioni  della Eduard  per terminare con particolari autocosrtuiti  come, solo per citare i più evidenti,  l'apparato laterale lancia missili e le coperture tendi pale a riposo.

La versione scelta è la E TROOP, 1/9 Cav, 1st Cav. Div. (AM)  Lai Khe, Vietnam 1970 . A breve seguirà la galleria fotografica completa ed un articolo sul kit ed accessori.

Per il momento è tutto. Buone vacanze a tutti, a chi parte e soprattutto,a chi resta!.


English Vietnamese Welsh Swedish Slovenian Serbian Romanian Polish Filipino Latin American Spanish Turkish Latin Ukrainian Slovak Lithuanian Latvian Indonesian Catalan Hebrew Hindi Icelandic Hungarian Finnish Chinese Traditional Chinese Simplified Korean Japanese Portuguese Italian French Spanish Arabic Dutch Danish Czech Croatian Bulgarian Brazilian Portuguese Norwegian Russian Greek German