2020


2020 : latest topics

 

 

 

MWP Project : Pacific B-25J "Mitchell" The Strafer - Hong Kong Models 1/32 scale full customized,detailed & aluminium coated

 

 

MWP Project :  Dassault Aviation Mirage IIIc - Italeri kit 1/32 scale model full detailed & aluminum coated

 

 

MWP Project (easy) :   Nakajima KI-84 "Hayate" (Frank) & Kurogane Tamya kit, 1/48 scale model

 

MWP Project   "Berta in Spain" : Me 109  B-1 Spanish Civil War Legion Condor, Eduard kit (limited Edition) 1/32 scale model

 

 

 

 

MWP  (Metal Work Panels)  :  tecnica &  Tutorials

kit new entry:

 

Nakajima A6M2-N "Rufe"

Trumpeter kit 1/24 scale model

Milano,dicembre2020

Dopo averlo cercato in rete (e non è poi così semplice da reperire ad un prezzo "giusto")  è ora finalmente entrato a far parte dei "big"  della scala 1/24.

Si tratta essenzialmente di uno "Zero" (progetto risalente al 1940) con lo scarpone ventrale (più due piccoli per la stabilizzazione sub alari)  utilizzato principalmente dalle forze armate giapponesi durante il secondo conflitto mondiale  per azioni di intercettazione e bombardamento negli atolli del Pacifico (soprattutto isole Aleutine e Salomone).

Il kit prodotto dalla Trumpeter nel 2003 risulta prima di tutto, unico in questa super scala e per dettaglio,  ancora oggi, molto valido e ben riprodotto.

Le dimensioni piuttosto generose del modello riducono certo al lumicino eventuali fantasie dioramiche (anche se al momento, non mi sentirei così sicuro di poter escludere una rappresentazione suggestiva......!) mentre le opzioni dal punto di vista tecnico/modellistico sono sicuremente diverse soprattutto in tema di usura, invecchiamento per non parlare della corrosione salina, insomma, un vero festival di idee per i fans del genere (come il sottoscritto).

Due sono le livree previste, una classica verde in uso all'aviazione e l'altra, bianco/grigio della marina.

Questo modello mi intriga moltissimo e sono veramente molto curioso di poterlo assemblare e soprattutto sperimentare con delle idee ancora troppo premature per essere raccontate.

Per il momento è quanto, ma voi seguitemi , qui le avventure si susseguono sempre come le onde su cui si solleva il nostro "Rufe".

A presto e come sempre, un buonissimo modellismo a tutti.

Giorgio

AVIATION MEGASTORE:

servizio e catalogo ottimi, veloci e competenti  *****

Milano, dicembre 2020

Ho voluto redigere questo breve ma necessario articolo dedicato all'impeccabile servizio offerto da AVIATION MEGASTORE, difficilmente riscontrato altrove.

Il fatto:

Ho ordinato un paio di settimane fa ad Aviation Megastore, il kit poco sopra recensito, il "Rufe" in scala 1/24. Il kit mi è arrivato qualche giorno dopo l'ordine nonostante le difficoltà imposte dalla pandemia Covid_19. Aperto il kit, tutto sembrava rispecchiare quanto indicato nelle istruzioni allegate ma, ad un più attento esame, non si ritrovava il film in acetato, relativo al pannello strumenti.

Immediatamente veniva informato di questo il supporto di AviationMegastore il quale, il giorno seguente, nello scusarsi per l'inconveniente, proponeva quale soluzione, l'invio di un set della Yahu in fotoincisione in via del tutto gratuita e sostitutiva.

Accettata la soluzione, dopo qualche giorno, perveniva in effetti il set Yahu che vedete qui sotto pubblicato.

Capita sempre più raramente trovare un fornitore così cortese, serio e veloce come AviationMegastore capace di comprendere i piccoli e grandi problemi dei propri clienti che evidentemente li ritiene, a prescindere dall'importanza economica del servizio, tutti meritevoli di particolare cura ed attenzione.BRAVA!! Aviatioin Megastore viene raccomandata dal presente sito e dallo scrivente non solo per l'ottimo servizio ricevuto ma anche e soprattutto per il ricchissimo catalogo dei modelli ed accessori presenti e dal competente supporto offerto pre e post vendita capace di soddisfare tutte le esigenze modellistiche proposte.

Il team di adventurephotomodels

Giorgio F.Galli

Nakajima A6M2-N "Rufe" - Yahu instrument panel pe colored

dicembre 2020


kit new entry:

Milano, 20 novembre 2020

Il parco kit (da costruire) del sito si è arricchito con il nuovo arrivato Su.30 MK Flanker C prodotto (2020) dalla Kitty Hawk in scala 1/48. A breve, pubblicheremo una interessante galleria non solo di presentazione del kit, con il mio personale commento, ma anche a confronto del Su-30 M2 prodotto qualche anno fa da Academy in "Special Edition" e nella medesima scala 1/48. (reboxed).


Su-30MK Flanker-C Kitty Hawk kit 1/48 scale model

2020

VS

Su-30 M2 Flanker-C Academy kit SE 1/48 scale model

2014


Hawker Hurricane MkIIc - Trumpeter kit 1/24 scale model: al restauro!

Milano,20 novembre 2020

Alla fine del 2010, ebbi l'opportunità di assemblare il generoso kit prodotto della Trumpeter,  l' Hawker "Hurry" nella poderosa scala 1/24.in versione Trop. Il kit era stato corredato (opzionalmente) di un set speciale di fotoincisioni per migliorarne il dettaglio prodotto dalla stessa Trumpeter. Sulla pannellatura laterale di sinistra del del motore, dipinsi a mano  il profilo di un leone ruggente vista la particolare livrea tropicale (Malta cam) utilizzata per rifinire il modello.

Dopo quasi dieci anni di onorato servizio ( di fotomodellismo) è giunta l'ora di un piccolo ciclo di restauro che và dalla completa pulizia (interni ed esterni) al fissaggio di parti eventualmente scollate e/o danneggiate, a piccoli ritocchi o interventi idonei a restituire al modello il suo giusto e leggendario fascino.

Come avrete intuito, ci tengo moltissimo a questo modello e sono un grande fan degli Hurricanes basti pensare che, fin da ragazzino, non mi perdevo nessun film, libro o anche fumetto che avesse in qualche modo come protagonista il mitico Hurry.

A fine operazione, pubblicherò e dedicherò ancora qualche scatto inedito.

A presto ragazzi e mi raccomando, restate sintonizzati perchè molte avventure sono all'orizzonte!

Giorgio

 


Sars Covid_19 : ci risiamo !!

Milano. 06 Novembre 2020

Che dire, non avrei mai creduto di ritornare a scrivere questo breve editoriale ed invece eccomi qui a condividere con tutti voi la drammatica ripetizione di una situazione gravissima sia per la salute di tutti che per l'economia ormai al lumicino unitamente alle forze e speranze di tanta gente, aziende, imprese, studenti ed operatori impegnati in tutti i settori vitali della società civile ormai allo stremo.

Lasciando ogni miglior e più utile commento a chi sa come gestire l'informazione, mi limito semplicemente ad invitare tutti i miei visitatori ed affezionati,  a seguire  la propria intelligenza uniformandosi certamente alle prescrizioni dettate da ogni governo ma conservando sempre, il personale discernimento ove riporre la propria decisione e conseguente responsabilità verso sè stessi e soprattutto, verso gli altri e chi soffre questo terribile flagello per l'umanità intera.

Ancora una volta, mi ripeto che tutto finirà e che ce la faremo senza lasciare indietro nessuno, i più fragili, i più deboli, gli anziani ed i piccini e chi ci assiste nella sofferenza che più di tutti hanno bisogno della nostra vicinanza e sostegno anche attraverso  qualche banale immagine che ci aiuti a distrarci un poco e chissà, magari anche a strapparci un piccolo sorriso ridandoci una grande speranza.

SIAMO CON TUTTI VOI!

novembre 2020


mwp: il punto della situazione

"L'innovazione nasce  dal coraggio di sbagliare" - Milton Glazer

Milano, giugno 2020

 

Son trascorsi circa nove anni  anni da quando sperimentai per la prima volta la tecnica di rivestimento metallico ribattezzata per brevità dal sottoscritto, MWP (Metal Worked Panels)  sul modello Hawker Tempest MkV prodotto da Eduard in edizione limitata in scala 1/48, guadagnandomi numerose critiche (ed anche moltissimi complimenti) spesso gratuite ed infondate,  per la "stranezza" ed inutilità di ricorrere a tale procedura , attesa la possibilità di raggiungere un eguale risultato offerto da aziende produttrici di colori (metal e non) , pigmenti e polveri "metal" in grado di restituire, dopo un particolare trattamento (strofinamento) un eccellente effetto "metal" .

Il rivestimento dell Tempest era costituito da lamierino ultrasottile, quello utilizzato per i lavori a sbalzo in doppia lega alluminio/rame reperibile presso io negozi  di belle arti.

La tecnica MWP era agli albori, così come la mia esperienza ancora acerba e inconsapevole di tutte le insidie e le difficoltà che avrei incontrato durante questa prima avventura che nonostante tutto sono riuscito a portare a termine: una curiosità, se vi capita di fare un giro sul Forum del sito, provate ad indovinare quale modello (tra quelli pubblicati) ha ricevuto il maggior numero di visite!

 

Ebbene carissimi affezionati, interessati o semplicemente curiosi,  sappiate che ho proseguito testardamente i miei esperimenti e studi certo sbagliando clamorosamente, fallendo numerosi progetti ma al contempo, fortificando di pari passo, la mia personale esperienza sino a raggiungere finalmente il mio obiettivo , ovvero quello di ultimare il montaggio con il completo rivestimento metallico (alluminio) affinando  la tecnica al punto che ora, per il sottoscritto la stessa, non rappresenta più un'incognita  o un mistero, avendo appreso le necessarie nozioni tecniche per poter rivestire correttamente e perfettamente in poco tempo, tutti i modelli che mi possono interessare e questa credo, rappresenti almeno per me,  una bella soddisfazione non vi pare?

Certo, non è che per utilizzare la tecnica MWP un modellista deve impiegarci anni di studi  nè perdere lil proprio prezioso tempo affrontando infiniti  esperimenti, quel tempo e quegli esperimenti, sono risultati invece necessari a me,  per poter comprendere i vari trucchi, le "scorciatoie",  gli errori da evitare, i materiali da impiegare,  i costi da sopportare, i rischi probabili, le tecniche di supporto, il trattamento del metallo e la risposta a determinati materiali, insomma un bagaglio di esperienza che, per forza di cose, come ben potrete comprendere, come in qualsiasi disciplina, non è assollutamente possibile  acquisire con una battuta di mani (magari) ma solo in anni di esercizio  e studio e questo spiega, il motivo per cui potete trovare nella sezione dedicata, progetto e studi riferiti alla tecnica MWP

Spesso, all'esito della presentazione dei miei modelli (MWP) sui vari forum anche internazionali,  mi sento rivolgere la cortese richiesta di insegnare come poter rivestire un modello e credetemi, l'interesse per questa tecnica è veramente molto elevato, e la risposta potrebbe essere realmente imbarazzante :  è veramente difficile trasmettere  la  personale interpretazione di una tecnica (MWP) praticata da poche  persone credo ( che avranno probabilmente la loro propria metodologia di esecuzione) anche e soprattutto per il fatto che non mi risulta essere presente  alcuna  guida o fonte dove poter attingere le prime ed essenziali nozioni in grado di accompagnare l'eventuale interessato ad affrontare le prime esperienze di esecuzione della tecnica MWP, senza troppi danni o perdite di denaro e tempo!.

Infatti, tutto quello che ho appreso, è, come già detto,  frutto solo ed esclusivamente della mia personale esperienza anche perchè, sebbene all'inizio di questa meravigliosa avventura, avessi cercato in rete qualcosa che potesse farmi capire come iniziare a rivestire un modello , non ho mio malgrado trovato quasi nulla e comunque,  non quello che realmente stavo cercando: rivestire totamente o anche solo parzialmente il modello di mio gradimento ed interesse in modo semplice e chiaro.

Da questa considerazione e dal piacere di condividere la mia esperienza con tutti gli interessati, è nata  l'idea di creare finalmente una Guida che raccogliesse almeno il risultato delle mie esperienze e fornisse delle linee guida, o meglio, un protocollo su come poter accedere in sicurezza e serenità a quella che adoro definire un modo alternativo ( ma tremendamente realistico ed esclusivo) di praticare il modellismo.

All'inizio, ho pubblicato quattro fascicoletti che costituivano la prima mia Guida e che ancora oggi, contengono consigli e suggerimenti assolutamente validi.

Logicamente, come ho spiegato poco sopra,  avanzando il tempo e di pari passo anche la mia esperienza, la stessa Guida pubblicata nel sito, è divenuta per certi aspetti un poco sorpassata e dovrà presto lasciare il posto ad un'altra Guida quella "Essenziale" contenete tutto il materiale organicamente raccolto e necessario per poter eseguire correttamente  la tecnica MWP.

La tecnica è ormai veramente matura per  poter essere condivisa con tutti gli interessati affinchè chiunque possa cimentarsi in questa avventura fornendo il proprio personalissimo contributo con la propria individuale (e non globale) interpretazione.

La Guida sarà pubblicata a breve e sarà fruibile a tutti gli interessati in modo gratuito anche se è gradita una donazione  rimessa alle singole possibilità, per compensare almeno il tempo, il costo e lo sforzo impiegati per la realizzazione della Guida.

La "Guida" sarà inoltre completamente supportata dal sito nel senso che. nella pagina dedicata, verrà aperto un blog di supporto dove potranno essere rivolte domande e fornite risposte specifiche in modo che il modellista interessato possa ottenere  un supporto personalizzato, ricordando che tale servizio è già oggi disponibile e fruibile dagli interessati o per via "Guest Book", o attraverso partecipazione (previa registrazione ) sul Forum o per via e-mail-

Per il momento è tutto, come sempre, una buona navigazione a tutti.

Giorgio

B-58 Hustler 1/48 Revell kit & Lone Star Models: il WIP  step by step!

Convair B-58 Hustler - Monogram/Revell kit 1/48 scale model full customized & detailed
Convair B-58 Hustler - Monogram/Revell kit 1/48 scale model full customized & detailed

giugno 2020

news : Kora decals

us logotype & stencils for propeller 1/48 & 1/32 scale

Milano, settembre 2020

Ebbene sì ragazzi, purtroppo me la sono vista davvero brutta. Ero quasi giunto alla fine della sessione ed ecco che, inaspettatamente, dopo aver spruzzato un opacizzante sulle eliche il logo della Hamilton e gli stencils a corredo si sono accartocciati al pari del sottoscritto! Bhè, cose che succedono ho pensato lì per lì e dopo una veloce ricerca in rete, ho trovato chi mi poteva risolvere il problema: Kora decals con i suoi preziosissimi set e, visto che la disponibilità di queste decalcomanie non è poi così abbondante, soprattutto nella scala 1/32, ho ordinato due set nelle scale maggiormente utilizzate.

Dopo un mese di attesa, non saprei dire se a causa delCovid-19 o per il periodo estivo ovvero di vacanze, sta di fatto che mi sono state recapitate in questi giorni ed ora posso  finalmente concludere il progetto "Lady Lil".

Giorgio

 

covid-19 alert !!!!

Milano, maggio 2020

ancora non si vede un reale e concreto  mutamento della situazione,  nuotiamo  nell'incertezza ed idiozia più complete e quel che è peggio, ci ritroviamo  alla fine da soli, a riflettere e dunque chiudiamo gli occhi e proviamo ad immaginare  il mondo per come lo abbiamo conosciuto con tutti i suoi pregi e/o difetti, coccolato, preso a calci, sporcato e maledettamente inquinato sì, ma era pur sempre il nostro  mondo che d'ora in poi,  non sarà mai più lo stesso e che non saremo in grado di recuperare almeno nell'imminente futuro prossimo.

Intanto, se incroceremo lo sguardo dell'uomo che cammina sull'altro lato del marciapiede proveremo ad accennare un cenno di saluto attraverso la fessura della mascherina umida di lacrime pensando a tutto ciò che realmente abbiamo perduto (e non è poco se ci pensiamo).

Giorgio

 

next mwp project: p-38 lo-5 pacific lightning

Lockheed P-38  L5-L0 "Shady's Lady" decals 1/32 from Kagero set -Pacific Lightnings I part.
Lockheed P-38 L5-L0 "Shady's Lady" decals 1/32 from Kagero set -Pacific Lightnings I part.

 

 

Milano, maggio 2020

L'intenzione è proprio quella di costruirmi un secondo  modello di P-38 Lightning"( il primo, fu costruito anni fa e con una finitura NMF classica) completamente rivestito in alluminio come quello reale e magari, applicando anche la tecnica di "stress" assente nel kit originale.

Come accennato, son trascorsi diversi anni da quando ho assemblato lo stesso kit prodotto nel 2003 dal trombettista cinese  ed ora, proveremo a breve, una nuova avventura targata MWP contando sulla maturità della tecnica sviluppata in quasi nove anni di esperimenti ed ottimi risultati ottenuti con impegno e tanta, tantissima pazienza.

Ora, modelli anche impegnativi come il P-38, stimolano certamente la creatività e fantasia per raggiungere i migliori risultati.

Il nuovo progetto sarà corredato con numerosi accessori che potrete riconoscere nella nuova discussione  aperta sul nostro Forum.

Questo modello, segue un altro importantissimo progetto che verrà a brevissimo ultimato e pubblicato su questo sito  : B-25 J "Lady Lil"  in scala 1/32 e prodotto dalla Hong Kong Models e che,  rappresenta sicuramente un ottimo punto di arrivo nell'esperienza  relativa al rivestimento metallico (MWP).

A questo punto, non resta che restare sintonizzati sul Forum per seguire step by step tutte le fasi della realizzazione del progetto MWP " Pacific Lightning".

Grazie per l'attenzione e buona navigazione.

Giorgio

 

Lockheed P-38 L5 OL Trumpeter kit 1/32 scale model (classic version NMF)
Lockheed P-38 L5 OL Trumpeter kit 1/32 scale model (classic version NMF)

maggio 2020


covid-19 alert !!!!

 Milano, aprile 2020

prosegue il lockdown e soprattutto nella nostra regione della Lombardia, il virus corre  senza sostaa lasciandosi dietro una lunga buia scia di morte, restrizioni, paura ed incertezza sul prossimo futuro.

Purtroppo i bollettini giornalmente diradati dai media non lasciano molto spazio alla speranza di un ritorno veloce alla normalità.

Penso che qualcosa sia cambiato per sempre nelle relazioni umane, spero di sbagliarmi, voglio credere ad un futuro migliore per tutti, soprattutto per i nostri figli che inconsapevoli attori di una tragedia che non gli appartiene, stanno già pagando un prezzo troppo alto.

Prego per i nostri cari che non ci sono più, per tutti coloro che ci assistono, per chi ha perso il lavoro e per quello che ci attenderà nel prossimo futuro.

Giorgio

 

riapre il cantiere di adventurephotomodels per l'ultimazione del B-25 "Lady Lill"

 

Milano, aprile 2020

dopo diversi mesi di sosta,  riapre finalmente e per l'ultima volta, il cantiere dedicato al  North American B-25 J  Mitchell  "The Strafer" della Hong Kong Models in scala 1/32 completamente personalizzato con diversi accessori di dettaglio e rivestito con nastro di alluminio  (MWP) nella seguente versione:

"Lady Lil" 498th Bomber Squadron "Falcons", 345th Bomber Group  "Air Apaches", 5th AF. Philippines (May 1945).

Voglio ricordare che questo importante progetto MWP  ( sia per dimensioni che costi elevatissimi) è iniziato ccirca due anni orsono (febbraio 2018)  ed ora, potrà essere ultimato nel giro di un paio di mesi (o forse anche prima).

Lo stato attuale del wip ( che pure  verrà a  brevissimo aggiornato) prevede il fissaggio delle superfici alari, i vani carrelli sub alari, òa rifinitura e dettaglio dei portelloni ventrali delle bombe, il fissaggio dei carrelli e delle ruote, il canopy (con modifica per l'apertura di emergenza) e per finire, il fissaggio delle mitragliatrici.

Seguitemi sul forum del sito.  Per il momento è tutto e buona navigazione.

Giorgio

 

aprile 2020


  DATA SHEET

 

kit :               TAMYA  1/48 scale model

            Nakajima Fighter Type 4 " Hayate " KI-84  (Frank)

version:             104th Air Group (1945 Anshan Airfield in South Manchuria)

&

              Japanese  4WD Type 95 Light Vehicle " Kurogane "

accessoires :  no

  scratch building : yes

              MWP technique    :  yes (full coated model)

      difficulty :  easy /medium

 

 

         start building :  march 2020

          end   building :  march 2020

 

 

Il progetto MWP:

 

Questo progettino (appunto denominato "easy", rappresenta la reale possibilità per tutti gli interessati alla tecnica di rivestimento metallico (MWP) di potersi accostare con esperimenti assolutamente accessibili, non estremamente complicati dal punto di vista modellistico ed in una scala sicuramente più utilizzata ovvero la 1/48.

A presto pubblicheremo sul nostro Forum, i vari passaggi utilizzati per assemblare il modello che, per inciso, abbiamo volutamente costruito "da scatola" dunque senza alcun accessorio opzionale, ma semplicemente dettagliando qualche parte per un miglior aspetto finale, e quindi, per rivestire lo stesso attraverso l'applicazione del nastro metallico autoadesivo ultrasottile.

Per il momento è tutto. Buona navigazione ed al prossimo modello.

Giorgio

Milano, marzo 2020

 

Un piccolo progettino per un grande modello: Nakajima KI-84 Hayate (Frank)!

Caccia giapponese estremamente agile e veloce, una vera e propria iattura per i piloti americani . Pur non potendo competere con il P-51 Mustang, era comunque un temibilissimo avversario.

Il kit della Tamya, non recente, è apprezzabile dal punto di vista della completezza e ricchezza di dettagli per un piccolo diorama : potrebbe (il condizionale è d'obbligo, rappresentare proprio un lembo del campo di aviazione di Anshan nel sud Manciuria all'inizio del 1945 e motivo per cui, ho scelto la versione (nmf) appartenente al  KI-84 Otsu of 1st  Chutai(?)104th Sentai.

Il kit comprende, oltre al modello  Hayate Ki-84,  tre figure (un autista del veicolo miliotare "Kurogane" pure compreso nel kit) e due piloti (uno in piedi e l'altro seduto nel caccia).

Completa la dotazione del kit, una comoda basetta realizzata in plexiglass nero con foglio "prato erboso" pretagliato.

covid-19 alert !!!!

 Milano, marzo, 2020

Un editoriale che non avremmo mai pensato di scrivere, eppure eccoci qui ad esprimere il nostro dolore e la nostra vicinanza  a tutte le vittime  di questo virus tanto misterioso quanto subdolo il COVID-19.

Preghiamo per tutte le persone che soffrono, per chi ha perso i propri cari, parenti, amici o semplici conoscenti. Preghiamo per tutti coloro che ci assistono, che hanno il coraggio di starci vicino come possono e che lottano ogni giorno e notte senza sosta per salvarci la vita mettendo a rischio la loro!

Italia, o Italia nostra , stai passando un momento buio,  tu troppo bella e troppo fragile per contenere  tutto questo dolore!

Un bacio ed un abbraccio da tutti noi. Sappi che non ti lasceremo mai sola!

il team di adventurephotomodels

forza italia, ce la faremo tutti insieme !!

come on italy, we can all do it together !!


marzo 2020

Hawker Typhoon: what else!

Milano, febbraio 2020

Non sempre, ma qualche volta mi piace testimoniare la mia esperienza modellistica su kit particolari come quello che vedete qui accanto.

Hawker Typhoon Mk Ib prodotto da Aifix in scala 1/24 non è semplicemente un modello da esporre in galleria fotografica ( ce ne sono tantissimi in rete ed anche migliori o più particolari) ma una esperienza modellistica che difficilmente si può dimenticare per non parlare della soddisfazione che viene restituita al modellista una volta completato il lavoro.

Già perchè di lavoro si tratta ( seppur dal punto di vista modellistico) ed uno sguardo al modello non smentisce l'affermazione.

Sono abbastanza fiducioso che anche il kit Airfix del  Grumman F6 F-5 "Hellcat" stessa scala e stessa azienda produttrice mantenga il livello piuttosto alto del  modello qui pubblicato (in particolare, l'effetto "skin stressed").

Vedremo a breve  quando inizierò quel lavorone. Per ora è tutto.

Giorgio


MWP  Project:

MIRAGE IIIc ..............ça va sans dire..........

SPA 94 "Mort qui fauche" ECT02/ 002 côte d'or Dijon-Longvic 1970

Milano, febbraio 2020

Ho terminato il progetto MWP (Metal Work Panels)  "MIRAGE IIIc ..............ça va sans dire.........." esattamente dopo un anno.

Tanto tempo è stato impiegato per portare a termine il modello completamente rivestito in alluminio.

Anche questo progetto ha contribuito ad arricchire la tecnica di rivestimento dei modelli attraverso nuovi esperimenti : ho potuto eseguire e  con successo, il processo di opacizzazione del nastro metallico (alluminio) attraverso la "spazzolatura" con lana d'acciaio "00.00",  trascrizione delle informazioni originali o in miglior dettaglio (ove assenti) e rifinitura con opacizzante Tamya TS-80 (flat clear) per ottenere un maggior contrasto (lucido/opaco) tra i metalli.

Questa tecnica si è rivelata molto interessante per futuri impieghi su modelli della seconda guerra mondiale, penso al P-51 D Mustang ove le differenze di brillantezza tra i metalli risultano maggiormente evidenti.

Come risulta evidenziato nella sottostante scheda tecnica, questo modello per come è stato rifinito ed assemblato, ha richiesto un notevole impegno, cura ed esperienza ma ne è valsa sicuramente la pena.

Presto pubblicherò la galleria finale ed aggiornerò il wip consultabile nella pagina del Forum.

Grazie per l'attenzione ed alla prossima avventura.

Giorgio

02-02-2020: data palindroma!

data palindroma, non capitava da quasi mille anni . Un evento così non accadeva dal 11-11-1111!!!. Porterà fortuna? Chissà, forse per gli amanti della cabala per noi, è un evento semplicemente straordinario sotto il profilo della casualità e della storicità. Non è un caso che ho atteso questo particolarissimo giorno per spendere due parole nel mio editoriale.

Buona navigazione a tutti.

Giorgio

 

febbraio 2020

MWP Project : "Berta in Spain"

Eduard kit 1/32 based & full aluminum coated (MWP)

Alley Cat Models 1/32 Bf 109 Spanish Civil War resin conversion set

wip on the forum page!


mwp e non solo..................

Milano, gennaio 2020

Il nuovo anno vedrà concludersi a breve, ovvero nei prossimi mesi, importanti progetti aperti nel 2019 quali il Mitchell B-25J "Lady Lil" della HK models in scala 1/32, il Mirage IIIc della Italeri ancora in 1/32, il Messerschmitt "Berta in Spain"  pubblicato nelle pagine qui sopra ed ancora il  Nakajima Ki 44 "Tojo" di Hasegawa in scala 1/48.

Ma già all'alba del nuovo anno,  quando la leggera nebbia si alza ai primi raggi di luce s'intravedono i nuovi lavori che vedranno ancora l'impiego della tecnica MWP.

Non posso ancora anticipare nulla di concreto ma quello che è certo, è che si tratta di progetti molto interessanti sia per la realizzazione che la contestualizzazione visto il recente ingresso nel sito ed assemblaggio dell'Hangar prodotto da GPM di cui potete già farvi un'idea nelle immagini pubblicate qui sotto.

Ma le sprprese non si esauriscono qui, infatti per gli amanti della tecnica di rivestimento metallico e che trovano per così dire, alle prime armi,  con questo particolare modo di modellare,  ho pensato di dedicare un progetto "easy" ovvero partendo da un kit in scala 1/48 e riguardante un modello compatibile con la livrea "bare metal" ovvero il Nakajima Hayate "Frank" della Tamya e di cui si parla nella breve recensione pubblicata qui sotto.

Nel nostro Forum, qualsiasi interessato non solo potrà seguire step by step tutte le fasi del progetto ma, se lo desidera, potrà anche intervenire nella discussione ponendo tutte le domande del caso semplicemente effettuando la propria registrazione.

Altra novità che riguarda l'anno appena iniziato, sarà dato maggior interesse ai modelli classici, ovvero a quelli da eseguirsi secondo le normali tecniche modellistiche con un occhio di riguardo anche ad il settore un poco trascurato (nel mio sito)  dei velivoli della prima guerra mondiale e di cui, sicuramente nutro una notevole ammirazione  sin dagli esordi in questo meraviglioso hobby

 

kits new entry

Avvertenza

Le "New entry" riferite ai kits pubblicati (sia ai modelli che agli accessori) non si riferiscono necessariamente a kits immessi attualmente sul mercato,  bensì a quelli che sono stati presi in carico dal sito a prescindere dall'anno di produzione o di riedizione o ancora di  manifesta difficoltà di reperibilità sul mercato o per  esigenza del modellista.

Macchi MC -202 "Folgore" - Pacific Coast Models Inc, 1/32 scale model version: Ennio Tarantola's "Dai Banana!" 151° Sq. (1942)

.........a volte tornano !

Macchi MC 202 "Folgore" Pacific Coast Models,Inc. 1/32 scale

Milano, gennaio 2020

Dopo diversi anni, questo modello che risultava quasi introvabile (fuori produzioine) è stato per caso rintracciato in rete ed ho provveduto ad acquistarne una copia.

Il kit è ormai molto datato ( circa una decina d'anni se non di più) ma è ancora attualmente una delle pochissime proposte nella scala 1/32.

Dico subito che il modello prodotto dalla PCM, dal punto di vista delle proporzioni è abbastanza rispettoso dell'originale mentre dal lato modellistico, in senso costruttivo o assemblatorio,  il modello non è certo indicato per i neofiti di questo hobby necessitando di molta attenzione e qualche intervento  extra per ottenere un buon risultato finale.

Il materiale usato (poliuretano) per questo kit non è tra i migliori, piuttosto spesso ed anche la definizione dei dettagli risulta ridotta al lumicino ma, come spiegato in precedenza, l'assenza di "competitors" nella scala 1/32, rende il prodotto esclusivo ed appetibile anche con qualche piccola pecca che riesce comunque a farsi perdonare per la riconosciuta completezza degli accessori di ottima qualità con i quali viene corredato il kit.

Le parti in resina sono effettivamente superbamente definite e finemente dettagliate. Le fotoincisioni sono prodotte da Eduard, un nome una garanzia.

Le decals sono ben fatte e molto dettagliate.

Sicuramente sarebbe risultata gradita la presenza di un pannello strumenti più dettagliato , magari in linea con le fotoicisioni di Eduard invece che un semplice film in acetato lucido ma tant'è.

Per il momento è tutto.

Giorgio

Bücker Bü 131 D w/ german cadets 1939/1945

ICM model kit 1/32 scale model ( gennaioi 2020)

 

Milano, gennaio 2020

Ho aperto questo nuovo kit prodotto dall'ucraina ICM e la prima sensazione ( è il primo kit che acquisto da questo produttore) è stata di grande soddisfazione; finalmente un modello finemente dettagliato con un materiale plastico di buona fattura.

Il modello, nella sua semplicità è completo di motore e le superfici alari sono molto bene modulate.

I trasparenti sono molto brillanti e le decals, predisposte per quattro versioni, sono ben definite e con colori fedeli.

Ci sono quattro stampate molto ordinate oltre ad una interamente dedicata alle figure splendidamente scolpite con una linea di dettaglio prossima alle resine.

Completa il kit in esame, il lucido con le isruzioni relative sia al modello che ai cadetti tedeschi con le indicazioni relative al montaggio che alla colorazione e, nota non di poco conto, al mggior dettaglio relativo alle cavetterie poste sui terminali delle superfici alari con l'esatta posizione ove alloggiarli.

Esistono anche accessori per questo modello prodotti da terze parti come Eduard per i set di dettaglio parti interne ed esterne, HGW per le cinture di sicurezza realizzate al laser in microfibra, QuickBoost per gli attacchi delle cavetterie sub alari solo per citarne alcuni.

Presto pubblicherò le immaginirelative al contenuto di questo fantastico kit: CONSIGLIATISSIMO !!.

Giorgio.

aftermarket new entry (gennaio 2020):

Avvertenza

Le "New entry" riferite ai kits pubblicati (sia ai modelli che agli accessori) non si riferiscono necessariamente a kits immessi attualmente sul mercato,  bensì a quelli che sono stati presi in carico dal sito a prescindere dall'anno di produzione o di riedizione o ancora di  manifesta difficoltà di reperibilità sul mercato o per  esigenza del modellista.

Verlinden Production 1/32 scale model

luftwaffe power supply cart:

wwll airforce hangar 1/33

Hawker Tempest Mk V, Eduard kit "limited edition" (full customized) 1/48 scale model - MWP full coated
Hawker Tempest Mk V, Eduard kit "limited edition" (full customized) 1/48 scale model - MWP full coated

 

Milano, gennaio 2020

Buon Anno a tutti, ho quasi ultimato il mio hangar WWII e dopo aver definito le foto più adatte per una possibile contestualizzazione, ho provato questa soluzione semplice ma credo, abbastanza efficace.

L'hangar come ho scritto nella presentazione, è veramente importante ed una volta assemblato, potrebbe essere difficile da gestire (nelle dimensioni)  mentre per l'utilizzo, non esistono problemi: può ospitare al suo interno, anche tre caccia in scala 1/32 (sempre in base al modello) .

Ho esguito una prova con due modelli (Macchi 202 e Fiat G-50 bis) in scala 1/32 e stavano piuttosto comodi anche con il personale addetto alla manutenzione come si può notare dalla foto in basso.

L'assemblaggio dell'Hangar della GPM,  non è difficoltoso ma richiede una buona manualità, molta pazienza e tantissima cura ed attenzione.

Il prodotto è stato confezionato con materiale molto delicato (cartone pressato tagliato a laser) e dunque, bisogna fare molta attenzione durante il collaggio, la sistemazione di parti elettriche o a batteria come le luci a led ecc. .

Gli scorrevoli (pannelli anteriori di apertura) risultano molto delicati e tendono, ove non adeguatamente sistemati, ad imbarcarsi.

I vetri (film in acetato lucido) una volta applicati, sono stati adeguatamente opacizzati per un effetto maggiormente realistico. Sarebbe stato maggiormente gradito il doppio telaietto per interni pronti per la colorazione ma, è sempre possibile ottenere un discreto risultato attraverso una normale mascheratura tipo quella che siamo abituati ad utilizzare sui cockpit dei modelli.

Per l'arredamento interno, non sono previsti accessori e dunque il modellista è libero di proporre la propria interpretazione in base alle proprie esigenze modellistiche . Questa infatti, secondo il mio modesto parere, è il punto più importante e se vogliamo, anche vincente, di questo prodotto rispetto ad altre offerte di recente affacciate sul mercato che sicuramente sono molto meno impegnative, più gestibili sotto il profilo logistico  e certamente di grande effetto, ma non lasciano spazio di manovra sotto il profilo della versatilità: sono infatti pensati per trovare una collocazione mirata (aviazione dell'asse o degli alleagti) con questo prodotto viceversa, possiamo tranquillamente configurare molteplici diorami con velivoli di diverse nazionalità divenendo di fatto l'hangar un oggetto fruibile per la presentazione dei nostri migliori lavori.

Con un poco di pazienza e fantasia, semplicemente ricorrendo alle tecniche foto modellistiche illustrate sul sito, potremo realizzare un album di presentazione dei modelli  sicuramente di grande impatto e d interesse da condividere con amici ed appassionati.

Grazie per l-attenzione e buon modellismo a tutti.

Giorgio

05. 01. 2020

ciao papa' Ambrogio !

Ciao papà, non ti dirò addio perchè so che non te ne sei andato per sempre, stai solo riposando accanto alla mamma in qualche posto lontano dalla cattiveria,dalla sofferenza e dalla malattia, in un posto dove sicuramente la tua gentilezza, cultura e garbo potranno essere riconosciuti da tutti e dove ti sentirai ancora una volta a casa. Non vedo bene quello che sto scrivendo perchè le lacrime mi stanno scorrendo sugli occhi e mi confondono i tasti ma so che con il cuore, immenso cuore, saprai leggere dentro di me e perdonarmi come quando ero piccolo e credevo che il tempo e le persone fossero permeati da un'illusoria ed effimera eternità. Ora papà, ti lascio riposare e non ti disturberò oltre con le mie patetiche parole ma ti prego, stammi  vicino come hai sempre fatto, il mondo ora mi appare ancora più vuoto senza di te. Buona notte papà, un bacio sulla fronte !

Il tuo Giorgio per sempre e tutto il team di APM

gennaio 2020