how to

Creiamo e modelliamo i pezzi che ci servono, con la speciale pasta modellante  STAEDTLER  FIMO


Particolare antenna SATCOM ( satellite /comunicazioni)  montata sul retro del canopy di un F-15 Ds IAF  "Baz", creata e modellata con la pasta modellante FIMO Staedtler .
Particolare antenna SATCOM ( satellite /comunicazioni) montata sul retro del canopy di un F-15 Ds IAF "Baz", creata e modellata con la pasta modellante FIMO Staedtler .

Quante volte, avremmo voluto riprodurre un piccolo dettaglio o un particolare del nostro modello ma vi abbiamo rinunciato un pò per scarsa dimestichezza con le resine oppure perchè il pezzo in questione non veniva proposto sul mercato dell'aftermarket.

Probabilmente, i modellisti più smaliziati, conoscono già questo particolare prodotto, mirato semplicemente per la piccola modellazione ( non è certo un'alternativa alla professionale creazione di uno stampo in resina  per colata che è e rimane la via più sicura e corretta per la creazione di materiale modellistico)  ovvero, per la riproduzione di tutti quei particolari minuti ma,  utili a definire un particolare del modello.

 

Si tratta di una particolare pasta modellistica morbida e dunque tranquillamente lavorabile e reperibile presso i negozi di belle arti.

Viene venduta in versione già pronta ( ovvero che indurisce dopo un certo tempo a contatto con l'aria FIMO AIR ) oppure, come in questo caso, nella versione da cuocere in forno preriscaladato: cosa cambia? Sicuramente il prezzo e la quantità, infatti questa versione è venduta in moltissimi colori (anche metallizzati) ed in piccola quantità 56g.  per un paio di euro, mentre la versione Air, è assai maggiore di dimensione e di costo.

 

Rispetto al DAS, che è notoriamente a base di gesso, la pasta FIMO non si sgretola o perde di consistenza durante la lavorazione (modellazione) e dopo la cottura, assume la definitiva consistenza, pronta per essere ulteriormente lavorata, carteggiata, limata, incollata al modello ed infine, colorata.

 

Valida alternativa, e non certo sostituitiva  del  pluripremiato e famosissimo MILLIPUT.

Dopo averla usata (per la prima volta), non solo mi son trovato molto bene, ma credo che si possa trovare in questa pur semplice e conveniente soluzione, una valida alleata da impiegare anche nel nostro amatissimo hobby.

Di seguito, illustro brevemente le fasi che ho seguito per ottenere il prodotto finito.

A presto, e come sempre, buonissima modellazione a tutti.

Giorgio

 


Una volta staccato il pezzo di pasta  FIMO che ci serve,  la possiamo modellare a piacere.

La disponiamo su un foglio di alluminio e la poniamo nel forno preriscaldato a 100/110° e la faremo cuocere per un tempo massimo di circa 30 minuti. Una volta raffreddato il pezzo sarà effettivamente indurito (ma ancora lavorabile dal punto di vista modellistico)


Infatti, in questo caso, la base dell'antenna SATCOM, per poter essere adeguatamente fissata sul modello, è stata internamente leggermente scavata con un bisturi e ricarteggiata.

Dopo qualche necessaria prova, il pezzo si è adattato perfettamente al modello ed il lavoro si è esaurito in circa tre quarti d'ora ( trenta minuti solo per la cottura) con piena soddisfazione.

Ripeto, questo prodotto deve essere inteso solo ed esclusivamente come una facile e semplice alternativa alle resine bicomponenti di cui si è fatto cenno poco sopra a proposito di MILLIPUT di cui diremo in altro articolo dedicato.

Febbraio 2015

Giorgio


English Vietnamese Welsh Swedish Slovenian Serbian Romanian Polish Filipino Latin American Spanish Turkish Latin Ukrainian Slovak Lithuanian Latvian Indonesian Catalan Hebrew Hindi Icelandic Hungarian Finnish Chinese Traditional Chinese Simplified Korean Japanese Portuguese Italian French Spanish Arabic Dutch Danish Czech Croatian Bulgarian Brazilian Portuguese Norwegian Russian Greek German