How to  -  Photo compositing effect :  da statico a dinamico, il nostro modello si potrebbe ora trovare al centro di una scena dinamica ed ecco come:


Compositing  :  è la combinazione di più soggetti (modelli) provenienti da fonti separate in una singola immagine  per creare  l'illusione ottica che tutti questi soggetti,  sono parti della stessa scena.

Il risultato non è dissimile da quello prodotto con il chroma key  esaminato nella apposita sezione della presente pagina ma se ne differenzia per alcune modalità di esecuzione.

Mentre nel chroma key ( agisce sul canale di crominanza ) e/o luma key ( agisce sul canale di luminanza ) l'effetto è ottenuto digitalmente attraverso la manipolazione delle immagini con l'ausilio di programmi dedicati, il photo compositing, può essere ottenuto anche in via pre-digitale come nel caso che ci occupa.

In altri termini, lo studio e l'effetto voluto nella foto seguente, sono stati ottenuti attraverso l'effettivo uso di due soggetti :  il modello principale Lightning P38 della Trumpeter in scala 1:32  in primo piano ed il secondo, un modello Lightning P38 di altro produttore (in questo caso già assemblato dal produttore ) in 1:32 posto ad altezza e lontananza differente sullo sfondo.

Mentre nell'effetto chroma key, lo sfondo viene "bucato" dal processo di elaborazione dell'immagine, nel compositing, la fusione dei due soggetti avviene immediatamente davanti all'obiettivo della camera.

Sicuramente creare questo effetto o illusione ottica, soprattutto se realizzata come nell'esempio sopradescrotto in via pre-digitale, non è proprio così semplice in quanto richiede uno studio preliminare  più complesso quanto a luci , posizioni, angolazioni ecc. dei due o più soggetti.

Difficilmente può essere realizzato in via pre-digitale, senza l'ausilio di una persona (assistent ) che materialmente aiuti a trovare e soprattutto mantenere l'esatta posizione desiderata del soggetto da porre sullo sfondo.

Come nel caso del chroma key, dovranno essere esguite numerose prove preliminari prima di trovare una corretta prospettiva e luce tra i due soggetti al fine di rendere il punto di fusione dell'immagine credibile o quantomeno accettabile.

Un piccolo schema riepilogativo della fase pre-digitale del photocompositing:

TutorialLe fasi in successione temporale, dal pre-digital al full-digital


Nella sequenza sopra pubblicata, nelle prime due immagini si intravedono i fili di nylon utilizzati  per creare la sospensione e fornire la angolazione desiderata.

E' molto importante sottolineare il ruolo fondamentale dell'assistente che ci potrà aiutare in questa fase: da lui dipende gran parte del successo o meno dell'intero processo.

Infatti non solo è necessario trovare le giuste distanze fra i due soggetti ( nel mio caso, avrei per esempio preferito avere a disposizione un modello secondario di scala ancora inferiore (1:48 o 1:72 ) per il semplice motivo che mi avrebbe fornito maggiore profondità di campo indispensabile per una buona riuscita finale dell'effetto: fondere due soggetti non equivale a farli appiattire o confondere.

Nell'esempio sopra descritto, volevo catturare un modello che stava decollando ( vedi la posizione dei carrelli in fase di ritrazione ) sicchè, il modello principale ( il K4 della Trumpeter in 1:24) doveva essere leggermente sfocato a favore del secondo che infatti risulta più a fuoco a beneficio dell'intera scena.

Certo, nulla vietava di ottenere l'effetto contrario ovvero il soggetto principale a fuoco e quello secondario sfocato ma questo dipende solo da cosa chiediamo alla camera di fare e dal nostro gusto.

Quanto sopra descritto, rivela poi anche l'abissale differenza con il classico "fotomontaggio" che seppur utile in mille occasioni, non potrà fornire tutte queste opzioni a chi sta dietro alla macchina fotografica e dunque riesce a seguire la regia di quella scena così come studiata e voluta.

Anche per questo argomento, avremo modo di approffondire maggiormente e perchè no, confrontarci in una prossima discussione sul nostro Forum nelle pagine dedicate alle tecniche.

 

photocompositing : fase pre-digitale

Fase pre-digitale : è quella che preferisco perchè qui, tutti i settaggi li decidi tu "sul campo" e non su una tastiera.

E' proprio in questa fase che la tua vena creativa deve in qualche modo venire fuori anche a costo di sbagliare anzi, sarebbe molto strano il contrario.

Nella foto sopra pubblicata si riesce ad intravedere l'imbracatura del modello secondario con il fissaggio di due robusti fili di nylon in grado di mettere il nostro assistente, in grado di fornire la sospensione e la desiderata posizione ed angolazione del modello.

Mercè l'imbracatura dei due fili di nylon che distribuiscono ed orientano il peso del modello a nostro piacimento a seconda dell'orientamento e scorrimento dei medesimi, possiamo provare e riprovare le pose migliori e più compatibili al modello posto in primo piano.

In qusto caso, la luce indipendente del proiettore, è nostra alleata perchè nel suo fascio illumina i due soggetti uniformemente proprio come la luce del sole sicchè non corriamo il rischio di incorrere in aberrazioni cromatiche come potrebbe invece succedere nella fase digitale.

L'importante è in ogni caso, divertirsi e giocare con tutto quanto le recenti tecnologie ci mettono a disposizione per donare ai nostri modelli una luce diversa e più interessante.

Ho visto modelli realizzati in maniera "divina", superbamente dipinti, quasi tridimensionali mercè il corretto e sapiente uso delle tecniche dei pre e post shading, dei lavaggi finali eseguiti professionalmente ma presentati al pari di un modellino da catalogo.

Queste tecniche, seppur non sempre di facile esecuzione, possono contribuire a fornire, e permettetimi di dire, con una discreta soddisfazione,  una diversa presentazione al modello che abbiamo appena finito di assemblare dopo un sacco di tempo rubato qua e la tra uno studio e l'altro o tra un lavoro impegnativo e soldi risucchiati dall'idrovora dell'ultimo accessorio che nessuno riuscirà mai a notare e perchè troppo piccolo.

Ecco allora che mi sento di dover condividere queste mie esperienze e studi, certamente migliorabili  con quanti ritengono che esista un modo diverso di interpretarlo e viverlo.

 

photocompositing : fase digitale ( multiple layer )

Photo ompositing effect : pre-digital & digital effect multiple layer - Bf 109 K4 Trumpeter kit 1:24 scale model
Photo ompositing effect : pre-digital & digital effect multiple layer - Bf 109 K4 Trumpeter kit 1:24 scale model

Fase digitale:   questa è invece la fase ancora più delicata e dove risulta molto facile sbagliare.

A me capita in continuazione e credo che tutto quello che ritengo di aver imparato sino ad ora, è stato grazie agli sbagli.

Una volta ottenuta l'immagine desiderata, dovremo in primis, "ripulirla" digitalmente da tutti gli oggetti estranei come l'imbracatura di cui si è accennato prima: qui saremo agevolati dal fatto che, avendo utilizzato del filo di nylon treasparente, con qualsiasi programma di fotoritocco, sarà veramente semplice eliminare le tracce indesiderate ed ottenere un'immagine ripulita e pronta per la successiva applicazione.

La base dovrà essere uniforme e non presentare discontinuitàcome nella prima immagine.

In questa fase, se lo si desidera, è possibile aggiungere o creare un soggetto supplementare oppure uno sfondo naturale,  attraverso l'utilizzo di un'immagine-sfondo (via chroma key ) oppure,  digitalmente facendo ricorso ad uno dei tanti programmi presenti nella rete o reperibili in commercio: pochi semplici passi con gli strumenti giusti ed ecco come per magia, apparire nuova vita alla presentazione del nostro modello.

Un pochino più complessa risulta la procedura di aggiunta di altro modello: preferisco in questa sede riservarmi di approfondire l'argomento rinviando al prossimo aggiornamento.

ed ora, alla foto sopra, applichiamo un filtro fotografico di viraggio comandato :

A questo punto, non mi resta che rimettere tutto in ordine e dedicarmi all'assemblaggio del mio nuovo modello ed offrirvi di condividere  questa insolita immagine!

A presto e come sempre, auguro a tutti, buonissimo fotomodellismo.

aquatarkus10

Esempi di fotocomposizione digitale:


English Vietnamese Welsh Swedish Slovenian Serbian Romanian Polish Filipino Latin American Spanish Turkish Latin Ukrainian Slovak Lithuanian Latvian Indonesian Catalan Hebrew Hindi Icelandic Hungarian Finnish Chinese Traditional Chinese Simplified Korean Japanese Portuguese Italian French Spanish Arabic Dutch Danish Czech Croatian Bulgarian Brazilian Portuguese Norwegian Russian Greek German