GUIDA OPERATIVA & TUTORIALS

......................"sembra di metallo perchè è di metallo!"

Benvenuto nella sezione interamente dedicata alla tecnica di rivestimento metallico MWP (Metal Work Panels).

In quest'area, potrai seguire le basi e le tecniche più avanzate per apprendere fin da subito, come rivestire correttamente il modello che ti interessa sia parzialmente che interamente, non solo, ma essere sempre aggiornato su eventuali sviluppi e novità.

Presto sarà disponibile anche uno o più video in guisa che,  ciascun modellista interessato a questa meravigliosa tenica, possa apprenderne a fondo le regole per ottenere un buon risultato e prima fra tutte, molta , moltissima esperienza e pazienza.

Ho pensato, visto l'interesse manifestato da più parti  per questa tecnica, di estrapolare dal sito questo argomento particolare e dedicargli una sezione tutta sua.

Infatti l'area prevede l'inserimento di altre sottopagine ( al momento, una)  riguardanti la galleria dei modelli realizzati attraverso l'impiego della tecnica MWP e prossimamente, le tecniche di supporto ed integrative, i kit dei modelli di prossima realizzazione attraverso l'impiego di questa tecnica e molto altro ancora riguardante l'argomento.

Potrai inoltre partecipare alle discussioni o aprirne delle nuove, formulare dei quesiti specifici o richiedere supporto e consiglio  sulla tecnica MWP registrandoti facilmente sul Forum oppure, lasciando semplicemente un tuo messaggio nel " guest book " del sito.

Grazie per l'interesse e buona navigazione.

Il team di adventurephotomodels

EDITORIALE


Circa quattro anni fa, cominciai a sperimentare la tecnica MWP (Metal Work Panels) su un modello  prodotto in edizione limitata dalla Eduard : Hawker tempest Mk -V in scala 1:48.

L'esordio non fu certo dei migliori, nessuna indicazione, guida e/o tutorial, in rete esistevano modelli realizzati da maestri ed ingegneri e dunque nessun segno che potesse in concreto aiutarmi a realizzare un modellino realmente rivestito con del metallo e non con finitura in metallo (colorazione) che è tutt'altra cosa. Ed allora, come credo sia capitato alla stragrande maggioranza delle persone, ho cominciato per i fatti miei, sbagliando, correggendo, risbagliando e via dicendo, a fare dei semplici test, dei tentativi utilizzando dapprima delle sottili lamine di alluminio sottile ( poi accantonato per realizzare degli interi modelli) ed in seguito, altri materiali fra cui, il nastro autoadesivo ultrasottile che ho ufficialmente candidato quale partner ufficiale per realizzare correttamente la tecnica MWP.

Dal 2012, di strada ne è stata fatta molta e così anche i progressi ( almeno stando a quanto ho potuto appurare sui Forum dove ho pubblicato i miei lavori)  ma la meta, è ancora molto lontana e dunque , nonostante i piccoli, anzi microscopici successi ottenuti, intendo migliorare ancora e perfezionare ulteriormente le conoscenze sin qui acquisite sia della tecnica sperimentata che, dei materiali utilizzati.

Presto, credo, sarà disponibile anche la quinta parte della Guida ed allora, sarà veramente il momento di tirare le somme su questa affascinante tecnica alternativa e fuori dubbio, originale.

Grazie per l'attenzione e come sempre, buonissimo modellismo a tutti.

Giorgio


- MWP (METAL WORK PANELS) -

la guida ufficiale di adventurephotomodels

- MWP: applicativi pratici -

Simulazione usura & weathering effect

Fiat G50 "Freccia" Special Hobby kit 1:32 scale model - "heavy weathering in MWP finiture"
Fiat G50 "Freccia" Special Hobby kit 1:32 scale model - "heavy weathering in MWP finiture"

- MWP:  rivestimento parziale del modello -

G.W.H. kit 1:48 scale model : BOEING F-15 Ds "Improved Baz" n° 701 "The Burning Fox"

 

questo progetto, è stato uno dei primi realizzato utilizzando la tecnica di rivestimento MWP (Metal Work Panels) in modo parziale, ovvero limitata alla copertura inferiore (e parte superiore) dei propulsori.

Allo scopo, ho utilizzato in parte del lamierino sottile per le pannellature (interne ed esterne) aperte e per le costolature ( v. foto sopra).

Per le rifiniture laterali, è stato utilizzato del nastro autoadesivo di alluminio.

Tutto il rivestimento e le pannellature sono stati completamente dettagliati nelle linee originali e nelle rivettature.

Il motore è stato aggiornato di cavetterie e parti reperite con altri materiali e fotoincisioni varie mentre le traverse di contenimento e chiusura del propulsore, sono state autocostruite.

Il modello è stato completamente riveduto e corretto sia nelle parti esterne che interne ,

Maggiori informazioni ed illustrazioni sono a disposizione nella sezione del Forum del sito.

Grazie per l'attenzione e buona navigzione.