MWP project "Tempest": the V1s top killer !

hawker tempest mk v eduard kit (limited edition) 1:48 scale

il link dove puoi trovare il wip step by step di questo lavoro;

editoriale:

mwp: genesi della tecnica

Milano, marzo 2016

 

Circa quattro anni fa, cominciai a sperimentare la tecnica MWP (Metal Work Panels) su un modello  prodotto in edizione limitata dalla Eduard : Hawker tempest Mk -V in scala 1:48.

 

L'esordio non fu certo dei migliori, nessuna indicazione, guida e/o tutorial, in rete esistevano modelli realizzati da maestri ed ingegneri e dunque nessun segno che potesse in concreto aiutarmi a realizzare un modellino realmente rivestito con del metallo "leggero" e non con normale finitura in metallo (colorazione) che è tutt'altra cosa!

Ed allora, come credo sia capitato alla stragrande maggioranza delle persone, ho cominciato per i fatti miei, sbagliando, correggendo, risbagliando e via dicendo, a fare dei semplici test, dei semplici tentativi, utilizzando dapprima delle sottili lamine di alluminio sottile ( poi accantonate) per realizzare i primi esperinenti ed in seguito, altri materiali fra cui, il nastro autoadesivo ultrasottile che ho infine candidato quale partner "ufficiale" per eseguire correttamente il rivestimento metallico attraverso la tecnica MWP su interi modelli o parti di essi come fosse una "seconda pelle" ma con l'esclusiva texture del metallo che rimane unica con tutti i suoi pregi e/o difetti, inconfondibile per luce, irregolarità della lamiera e stress riproducibile con realismo disarmante!

Non dobbiamo dimenticare che la tecnica MWP fa uso tra gli altri, di nastro di alluminio che alla fine, è il materiale ampiamente utilizzato sui modelli reali!

Dal 2012, di strada ne è stata fatta molta e così anche i progressi ( almeno stando a quanto ho potuto appurare sui Forum dove ho pubblicato i miei lavori)  ma la meta, è ancora molto lontana e dunque , nonostante i piccoli, anzi microscopici successi ottenuti, intendo migliorare ancora e perfezionare ulteriormente le conoscenze sin qui acquisite sia della tecnica sperimentata che, dei materiali utilizzati.

Presto, credo, sarà disponibile anche la quinta parte della Guida ed allora, sarà veramente il momento di tirare le somme su questa affascinante tecnica alternativa e fuori dubbio, originale.

Grazie per l'attenzione e come sempre, buonissimo modellismo a tutti.

Giorgio

dove la tecnica MWP ebbe inizio:

Grumman F-14As IRIAF "Ali Cat" Tamya kit 1/32 scale model (1980 box winner)

il mio primo modello interamente realizzato con la tecnica MWP: